19 aprile, 2014

“All Our Yesterdays”

Dall’11 aprile al 2 giugno, al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi, si terrà la mostra fotografica “All Our Yesterdays. Scene di vita in Europa attraverso gli occhi dei primi fotografi (1839 – 1939)”.
L'esposizione, organizzata nell’ambito del progetto europeo Europeana Photography, presenterà al pubblico una selezione di immagini dei primi 100 anni della fotografia, digitalizzate attraverso le più avanzate tecnologie del momento. La mostra, patrocinata dal Comune di Pisa, dall’Università di Pisa e dalla Regione Toscana, è un evento di prestigio per la città, realizzato grazie alla collaborazione dell’Assessore alla Cultura Dario Danti, del Direttore Scientifico Alessandro Tosi e di tutto lo staff del Museo della Grafica.
Sarà soprattutto un’imperdibile occasione per i visitatori di scoprire com’era la vita di tutti i giorni prima della II Guerra Mondiale. E saranno i cittadini i veri protagonisti dell’evento. Gran parte del patrimonio fotografico mondiale si trova ancora negli album di famiglia. Album che ci raccontano la vita dei nostri nonni e bisnonni, quali testimoni preziosi del nostro “ieri”.
All Our Yesterdays vuole valorizzare queste foto ed è per questo che i visitatori della mostra sono invitati a portarle con sé: le immagini, che dovranno essere indicativamente relative al periodo 1839-1950, verranno digitalizzate gratuitamente, grazie ad una stazione di digitalizzazione messa a disposizione dagli organizzatori della mostra. Gli originali saranno immediatamente restituiti e il proprietario riceverà una copia dei file-immagine, su supporto elettronico (USB pendrive in omaggio) oppure via email. L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini, ai collezionisti di foto d’epoca, alle associazioni di fotoamatori, a tutti quanti, insomma, possano contribuire a far sì che il patrimonio culturale del nostro territorio si arricchisca e si conservi, per il bene delle generazioni presenti e future.
Le foto verranno digitalizzate a cura dell’associazione Imago nei giorni di giovedì e domenica, durante tutto il periodo di apertura della mostra. Le immagini saranno conservate negli archivi della collezione digitale di Promoter S.r.l., società organizzatrice di All Our Yesterdays e responsabile del trattamento dei dati che in questo contesto verranno raccolti. Tutte le foto potranno essere riutilizzate esclusivamente a scopi non commerciali, ad esempio per le iniziative culturali del progetto MemorySharing per rafforzare e condividere la memoria collettiva del territorio.

Un’imperdibile occasione per scoprire com’era la vita di tutti i giorni prima della II Guerra Mondiale.  Tutti i visitatori sono invitati a portare immagini relative al periodo 1839-1950, che verranno digitalizzate gratuitamente. Fino al 2 giugno, ingresso libero.

Fonte:PisaInforma Flash

Link: 

http://www.europeana.eu

http://bit.ly/1gJDukG