16 marzo, 2005

Fotocamere Serie A : Super A




Caratteristiche Tecniche

* Anno presentazione 1983
* Copertura mirino
* Fuoco automatico NO
* Fuoco manuale SI
* Esposimetro Media Ponderata
* Misurazione spot NO
* Esposiz. manuale SI
* Esposiz. automatica SI
* Esposiz. Program SISuper A
* Priorità diaframmi SI
* Priorità tempi SI
* Esposiz. TTL flash SI

* Compensaz. espos. SI
* Bracketing autom. NO
* Esposiz. multiple NO
* Tempi otturaz. 15-1/2000
* Sincro flash 1/125 s
* Flash incorporato SI
* Lettura codici DX NO
* Trascinamento Manuale
* Riavvolg. automatico NO
* Tasto prof. di campo SI
* Peso corpo g 520
* Note nessuna



Commenti
Il corpo macchina è compatto, ben impugnabile e il peso non è eccessivo. Può funzionare in automatico, a priorità di tempi, di diaframmi o a 1/125 fisso. I tempi, elettronici, vanno da 30s a 1/2000s più la posa B: questi, tranne la posa B, vengono selezionati attraverso due pulsantini che aumentano o diminuiscono i tempi, i quali vengono visualizzati su un piccolo riquadro vicino ai pulsanti. La ghiera degli ISO va da 6 a 3200, e sulla stessa si più sovra/sottoesporre sia un singolo scatto (tornando poi nella posizione neutra) sia un intero rullino (tenendo la correzione fissa). I passi di correzione sono di 1EV fino a +/- 2. Anche l'esposimetro espone a passi di 1EV, e questa credo che sia la maggiore limitazione della macchina. Il mirino presenta due riquadri che possono contenere tempo e diaframma, se si lavora in automatico, solo tempi e sovra/sottoesposizione fino a +/- 3 (appunto con passi di 1EV) a priorità di tempi o diaframma. Il mirino viene illuminato dall'esterno attraverso una "feritoia" posta dopo la presa del flash. In caso di scarsa luce è presente un tasto sulla sinistra dell'attacco per l'obiettivo che illumina il mirino, permettendo di leggere i dati. E' presente il tasto per il controllo della profondità di campo e l'autoscatto ritardato di 10s con led e segnale sonoro. La leva per il trascinamento della pellicola è comoda e sul led dei tempi si nota un rettangolino in alto a destra quando la pellicola è avanzata e quindi la macchina è pronta per scattare. Per funzionare serve l'alimentazione, che è assicurata da una semplicissima batteria tampone di lunga durata e bassissimo costo. Nel complesso una macchina precisa e affidabile, con tutte le caratteristiche utili per una macchina non dotata di autofocus. Unico difetto è il passo minimo di esposizione che essendo di 1EV si può far sentire, particolarmente con le diapositive.
Graziano Illini



Aggiungerei che su due Super A avute ho rilevato (come per la ME Super) problemi di corretta esposizione in alte luci o in scene con zone luce-ombra . Altro difetto della Super A era la grande facilità con cui si spostava accidentalmente la ghiera sin. di regolazione della sovra o sottoesposizione. Per finire, anche il mirino non era il massimo della luminosità.... La macchina peraltro, molto ben disegnata, si impugnava molto bene e permetteva finalmente il TTL Flash, cosa fino ad allora possibile solo con la costosa Pentax LX. Direi che il merito più grande della Super A sia stato quello..... di giustificare la produzione degli splendidi obiettivi KA.
Alvise Agostini