24 settembre, 2008

Approfondiamo la conoscenza

Cerchiamo di approfondire la conoscenza con la nuova arrivata in casa Pentax.

Dopo un lungo tempo di inattività apparente, anche Pentax ha rilasciato una nuova reflex digitale che fa a collocarsi nel segmento delle entry level e che dovrà rivaleggiare con le già presenti Sony Alpha 200 e Canon Eos 450D. Probabilmente uno dei fattori che decideranno le sorti della competizione sarà il prezzo dato che la Sony si trova ( nella configurazione solo corpo) a partire da 380€ circa.



Essendo indirizzata ad un'utenza base, queata reflex incorpora accorgimenti che possano attirare sia coloro che si avvicinano alla fotografia digitale per la prima volta sia quelli che provengono dal mondo delle compatte. Per questo la K-m è dotata di una versione migliorata della funziona Auto Picture che sceglie per l'utente la migliore combinazione di scatto in funzione del soggetto/scena che la macchina stessa rileva; inoltre è integrato lo Shake - Reduction (SR) che stabilizza il sensore in fase di scatto (come le Sony Alpha) e consente di guadagnare fino a 4 stop.
Sempre per adempiere il suo dovere di entry level gran parte delle funzioni sono state spostate sul alto destro della macchina e per venire incontro ai neofiti tramite la pressione del tasto "guida" è possibile richiamare un aiuto che illustra le funzioni sullo schermo LCD.

Come ormai tutte le sue concorrenti, anche la K-M è dotata di un sistema di rimozione della polvere mediante la vibrazione del sensore.
Il sensore da 10 mpx associato al processore PRIME, consente una velocità di scatto in jpeg di 3.5 scatti al secondo. Della messa a fuoco il sistema autofocus a cinque punti con i sensori disposti a croce.
La macchina può impostare automaticamente la sensibilità da 100 a 3200 ISO in modo da poter utilizzare tempi bassi anche con poca luce.

Completano il corredo uno schermo da 2.7" e 14 filtri con cui l'utente può personalizzare le foto.

Dopo aver scorso anche su diversi siti le caratteristiche della nuova K-m, appare evidente la mancanza del Live-view che ormai correda gran parte delle macchine del segmento base.

Per una panoramica più profonda, vi rimando alla preview che vi ha segnalato Federico su DPreview. Inoltre potete scaricare il pdf descrittivo in italiano.