26 luglio, 2006

Fotocamere Serie M : MX


Caratteristiche Tecniche

* Anno presentazione 1976
* Prezzo nd
* Copertura mirino nd
* Fuoco automatico NO
* Fuoco manuale SI
* Esposimetro MEDIA PONDERATA
* Misurazione spot NO
* Esposiz. manuale SI
* Esposiz. automatica NO
* Esposiz. Program NO
* Priorità diaframmi NO
* Priorità tempi NO
* Esposiz. TTL flash NO



* Bracketing autom. NO
* Esposiz. multiple
* Tempi otturaz. 1-1/1000 posa B
* Sincro flash 1/60
* Flash incorporato NO
* Lettura codici DX NO
* Trascinamento Manuale
* Raffica con motore opzionale 2 al sec.
* Riavvolg. automaticono
* Tasto prof. di campo SI
* Peso corpo nd

Commenti
Macchina compatta e nel contempo molto robusta, con un grado di finitura elevato, un buon mirino ed un esposimetro molto affidabile in ogni situazione, predisposta per winder o motore, offre tempi d'otturazione (tendina di stoffa gommata a corsa orizzontale) da 1 sec.a 1/1000 di sec. con posa B e indicazione del tempo per il flash a 1/60 di sec.

Possiede levetta frontale di carica autoscatto che , spostata verso sin., permette di verificare la profondità di campo mediante chiusura del diaframma al valore impostato; invece la regolazione della sensibilità pellicola è coassiale alla ghiera dei tempi a dx . del pentaprisma, e si attiva mediante pulsantino di sblocco (sensibilità da 32 a 1600 Asa). Accanto all' imbocco ottiche a sin. ha presa per flash X ed FP. Sul dorso una taschina a finestrella permette di inserire come promemoria un bordo del contenitore di cartoncino della pellicola in uso con i relativi dati. La leva di carica permette l'avanzammento pellicola sia in una unica rotazione sia frazionato. Di grande semplicità l' impostazione della corretta esposizione: a dx dello schermo di messa a fuoco con microprismi e stigmometro a immagine spezzata, una lunetta indica al centro il tempo impostato ( il diaframma si può vedere in alto al centro attraverso la finestrella periscopica che ha sul davanti il pentaprisma). Premendo appena il pulsante di scatto, si accende un led : rosso per indicare sovra o sottoesposizione, arancione per indicare sovra o sotto esposizione di mezzo diaframma, verde per indicare l' esposizione corretta. Il pulsante di scatto è abbastanza dolce e progressivo, e possiede il blocco contro gli scatti accidentali; alla sua dx. c'è il contapose e alla sua sin una finestrella ove appare una tacca rossa quando l' otturatore è carico; l' apertura dorso avviene tramite trazione verso l'alto della ghiera del manettino di riavvolgimento, sul fondo della fotocamera esiste il pulsantino di sblocco pellicola. Bocchettone di innesto ottiche in metallo, con segnale rosso di allineamento obiettivo e, a dx., pulsante di sblocco. La mia esperienza personale è tutta positiva, perchè è una macchina che non mi ha mai piantato in asso e perchè funziona ancora benissimo; il suo esposimetro che non mi ha mai riservato brutte sorprese, diversamente da altri modelli Pentax anche successivi. Inoltre la macchina permette un facile uso dell' enorme parco ottiche con attacco K comprese quelle per le moderne autofocus. Se venisse ancora prodotta, la ricomprerei immediatamente, per davvero!
Alvise Agostini